Vai al contenuto

Dati Base sull'allevamento del Tenebrio Molitor

Ciclo Vita

Il ciclo di vita dei vermi del pasto può essere suddiviso in 4 fasi, vale a dire uovo, larva, pupa e coleottero. L'intero ciclo di vita dei vermi del pasto varia da 19 a 31 settimane.

Le uova si schiudono in larva.
Le larve scavano sotto la superficie del grano e subiscono una serie di mute (da 10 a 20, una media di 15), liberando il loro esoscheletro.
L'ultima muta si verifica circa tre mesi dopo la fase dell'uovo. I vermi appena muti sono bianchi e l'esoscheletro non si è indurito in modo che possano essere più digeribili.
Le larve (vermi) completamente cresciute sono di colore bruno dorato e lunghe da 0,98 a 1,38 pollici (2,50 a 5 cm), con circa 200 pesi di vermi circa un'oncia (28,35 g).
Le larve vengono in superficie. Diventano morbidi e paffuti, smettono di muoversi, si piegano a forma di "C" e si trasformano in pupe bianche nude che diventano marrone gialle dopo un giorno.
Le pupe non mangiano o si muovono molto.
Lo scarafaggio adulto si sviluppa dopo 6 o 24 giorni (o più) dalle pupe. Inizialmente, il coleottero è bianco / beige chiaro con un guscio morbido, quindi si scurisce e si indurisce fino a diventare rosso, marrone e infine diventa marrone scuro / nero dopo circa 2 - 7 giorni. Il coleottero ha una lunghezza da circa mezzo quarto a un pollice (1,25-1,90 cm). I maschi e le femmine sono visivamente indistinguibili.
I coleotteri depongono le uova 9 a 20 giorni dopo l'emergenza. Si posano per 2 o 3 mesi e poi muoiono. Ogni femmina scarabeo depone circa 275 piccole uova bianche a forma di fagiolo - circa 40 al giorno. Le uova si vedono raramente perché sono appiccicose e si rivestono rapidamente nel substrato.
L'incubazione delle uova richiede da 4 a 19 giorni (in media 12).
Il ciclo ricomincia quando le uova si schiudono in larve, il che potrebbe non essere facile da vedere per diverse settimane. Tra 4 e 6 settimane saranno lunghi circa 0,5 pollici (1,25 cm).

Fecondità

Ogni scarabeo femmina può deporre fino a 500 uova.

Fonte 1: La femmina deposita una media di 400-500 uova a forma di fagiolo, appiccicose e bianche. Le uova hanno una lunghezza di 1,7-1,8 mm e una larghezza di 0,6-0,7 mm. Il tempo di incubazione. è influenzato dalla temperatura, l'optimum è di 2 settimane a 25 ° C (Ghaly e Alkoaik 2009).
Fonte 2: 160 uova / femmina (Oonincx e de Boer 2012).
Fonte 3: i coleotteri depongono più uova quando l'umidità relativa è più alta - idealmente il 70% (il 55-80% è buono) "(Exotic Nutrition 2009).

incubazione

La temperatura ottimale di incubazione è di 25 ̊C - 27 ̊C, in cui lo sviluppo embrionale dura 4-6 giorni (larve di vermi della farina (Tenebrio molitor L.) come nuovi alimenti europei 2013)

Condizioni Ottimali allevamento Tenebrio Molitor

Densità dei vermi

larve

Da X a Y individui per cm2

pupe

Da X a Y individui per cm2

scarafaggio

Da X a Y individui per cm2

Mantenere le condizioni abiotiche

Temperatura

Minimo: riportato a partire da 20 ° C, Martin et al. (1976)
Ottimale - da 25 a 27 ° C
Massimo - 40º C - 35º + riportato come "instabile" e 40º con conseguente morte imminente, Martin et al. (1976)
I vermi di farina potrebbero aver bisogno di riscaldamento durante i mesi più freddi dell'anno per mantenere la colonia produttiva ed evitare la morte. Alcuni agricoltori usano stuoie elettriche sotto i vassoi dei vermi per mantenere la temperatura nell'intervallo ottimale per la specie. Un'alternativa economica alla stuoia di calore è bianca per tutte le stagioni, con luci natalizie interne / esterne. Possono dare 85º Farenheit (30ºC), venire in 50 a 100 grappoli di lampadina e usare l'elettricità minima. Per più calore uniforme mettere luci di Natale in 2 - 3 pollici di sabbia sotto i cassonetti di vermi della farina. Se non è possibile ottenere sabbia pulita uniforme o è più conveniente, utilizzare la lettiera standard per posizionare i fili di luce.

Umidità

Minimo - 13%
Ottimale
Massimo - 70%
Alcuni studi hanno riportato che con l'umidità vicino al 70% dei vermi pasto crescono più grandi.

Luce

Posto buio (non serve esposizione al sole)

Metodi e Materiale per l'allevamento del Tenebrio Molitor

Materiale

I vermi di farina possono essere sollevati in contenitori di legno o di plastica. Ogni materiale ha i suoi vantaggi e svantaggi, ma è quasi consensuale che l'uso di bidoni di plastica sia migliore data la loro durata, peso leggero e impermeabilità. I contenitori di legno possono anche essere più suscettibili alla proliferazione di funghi e batteri.

Dimensioni

I vermi di farina si adattano facilmente essendo in grado di prosperare in contenitori di quasi tutte le dimensioni.

Aerazione

È importante consentire la circolazione dell'aria ai contenitori dei vermi della farina. I fori possono essere fatti sui lati e / o sulla parte superiore dei contenitori. I fori non devono essere larghi, infatti dovrebbero essere più piccoli del diametro delle larve.

Una pratica comune è quella di tagliare o praticare fori abbastanza grandi nei lati superiore o superiore del contenitore (diametro di 1 "/ 2,5 cm) e quindi coprire il foro con schermatura (come un normale schermo in acciaio o vetroresina che può essere acquistato in rotoli)

Borse

L'uso di e presto alcune prove saranno fatte ed i risultati saranno incorporati in questa guida. Per maggiori informazioni, clicca qui.

Le borse sono tubi di rete fine (retina antizanzare non-see-um) con una striscia di tessuto in nylon (come quella usata da alpinisti e slackliner) cuciti su un lato dell'apertura, rotolati alcune volte e poi chiusi alla fine nei cappi che impediscono la fuga degli insetti e facilitano l'impiccagione.

Substrato

Gli articoli più comuni includono carota, mais (grano e farina), avena (crusca e grano), arachidi, patate, latte alimentare, segale (crusca, farina e grano), segatura, soia (farina e grano) e grano (crusca, grano e farina). Diverse combinazioni di ingredienti sono utilizzate con successo per aumentare i vermi pasto, e possono variare in base alla disponibilità e al prezzo.

Altri oggetti

Alcuni agricoltori scelgono di mettere casse per uova o rotoli di carta igienica all'interno degli habitat dei vermi da pasto, dato che spesso cercano questi oggetti quando sono in cattività. Nonostante ciò, le larve dei vermi da pasto spesso fanno buchi nel cartone, che può contenere tracce di sostanze chimiche che alla fine potrebbero danneggiare i vermi e i loro consumatori.

Un'altra pratica raccomandata da alcune fonti (http://tnfarchives.nofa.org/?q=article/how-culture-mealworms e http://www.sialis.org/raisingmealworms.htm) è quella di posare un pezzo di tela sopra la superficie della lettiera per fornire un nascondiglio continuo per le larve. Bisogna stare attenti a usare la tela non trattata: molta tela viene trattata con pesticidi o altre sostanze chimiche per proteggerla e il suo contenuto è dovuto alla putrefazione e, naturalmente, agli insetti. Sebbene questa pratica possa funzionare bene su piccola scala, si aggiunge alla manodopera necessaria per la pulizia, lo smistamento, la raccolta in aggiunta all'aggiunta ai costi materiali dell'habitat.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •