Vai al contenuto

Il 2018 è ormai alle porte, e con lui arriveranno anche gli insetti sulle nostre tavole, ebbene si, la UE ha dato il via libero per la produzione e commercializzazione di insetti commestibili da portare sulle nostre tavole, nella normativa relativa al Novel Food.
Se non siete abituati a mangiare grilli, formiche e tartantole, è bene allora che iniziate a sincronizzare i vostri orologi per il count-down.
Già durante l'expo del 2015 a Milano è stato possibile avere un vero e proprio assaggio delle tematiche relative agli insetti da pasto. Nonostante sia una vera e grossa novità per il mondo occidentale non è così in moltissime altre culture e per quasi 2 miliardi di persone, dove è la norma cibarsi di cavallette, vermi fritti o scorpioni al cioccolato. In Svizzera hanno già da qualche tempo dato il nulla osta per la commercializzazione ed infatti negli scaffali della coop si possono già trovare barrette di insetti, polpette o burger.
Che dire, se siete incuriositi da questa grande novità alimentare, è arrivato il momento di iniziare almeno ad informarsi per non arrivare completamente impreparati all'appuntamento!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Iniziamo subito con una brutta risposta, purtroppo è attualmente vietato nella nostra Nazione mangiare insetti (Reg. CE 178), questo vuol dire che nessun ristorante potrà proporvi insetti da mangiare alla carta! Addirittura gli insetti si devono considerare infestanti e non possono proprio essere inseriti in alimento alcuno! A seguito dell'interesse per l'entomofagia suscitato dall'expo, gli insetti interi sono stati inseriti nei così detti Novel Food (Reg. CE 258/97), questo fa ben sperare per i prossimi anni e nel cambiamento di questa legislazione. C'è da ricordare comunque che al momento gli insetti si possono pur sempre comprare sulla rete, a tal proposito vi rimandiamo nella sezione del sito dedicata per l'appunto a questo argomento!
Negli altri stati Europei la situazione è leggermente diversa, infatti ad esempio in Belgio è già permesso il consumo di una decina di specie di insetti purché rispettino gli standard di sicurezza alimentare degli altri generi animali. Per adesso quindi dovremo tutti avere ancora un pò di pazienza e aspettare che i pionieri di questo novel food facciano il loro lavoro, nel frattempo possiamo pur sempre recarci in Belgio per assaggiare in anteprima un fantastico scorpione al cioccolato o una tarantola fritta!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •