Vai al contenuto

La prima degustazione autorizzata di  prodotti a base di insetti in Italia, è avvenuta all' EXPO MILANO il 15 settembre 2015,presso il padiglione del Belgio, dove sono stati serviti fusilli alle larve di farina con pesto ai vermetti.

Durante il Salone dl Gusto a Torino sono state presentate le criskelle, un prodotto realizzato da una start-app di Torino, la ADDENTO; si tratta di una specie di craker, aromatizzato in tre gusti,sesamo, rosmarino, peperoncino, a base di farina di grillo, la stessa con cui si possono impastare anche pane e focacce. Il gusto richiama i prodotti da forno tradizionali, con un lieve retrogusto di crostacei.

Durante il Salone moltissime persone si sono interessate al prodotto, non solo per curiosità, ma anche attivate dal desiderio di migliorare l'attuale produzione/consumo alimentare: per produrre un chilo di carne di manzo occorrono 15 mila litri di acqua; per avere la stessa resa proteica, i grilli ne necessitano l'1%.

Il procedimento per realizzare la farina di grillo non è difficile: i grilli vengono essiccati a freddo e polverizzati con un sistema di pressione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Presto troveremo zuppa di tarantola, cavallette in scatola negli scaffali dei nostri supermercati! Alcune popolazioni hanno nella loro tradizione il consumo di insetti ed è un problema culturale da affrontare tutti insieme.  In questo video si tratta da un punto di vista scientifico la qualità del prodotto e la riduzione dello spreco di alimenti. In questo tema rientra a pieno titolo l'utilizzo degli insetti come biotrasformatori. Fonti alternative per l'alimentazione umana ma anche animale, in questa direzione si può intendere l'impiego di insetti nel settore alimentare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •