Vai al contenuto

Dati base dello Scarafaggio Americano


Ciclo vitale
Gli scarafaggi americani hanno tre stadi di sviluppo: uova, ninfa e adulto.
Le femmine producono una cassetta per le uova (ootheca) che sporge dalla punta dell'addome.
Lo scarafaggio è paurometabolo. Il paurometabolismo si riferisce agli insetti le cui ninfe occupano lo stesso ambiente degli adulti.
Uova
In media, le femmine producono 9-10 oothecae, anche se a volte possono produrre fino a 90.
Dopo circa due giorni, le cassette per le uova vengono posizionate su una superficie in un luogo sicuro. I portauova hanno una lunghezza di circa 0,9 cm (0,35 in), marrone e a forma di borsellino.
Ninfa
Gli scarafaggi immaturi escono dalle cassette di uova in 6-8 settimane e richiedono 6-12 mesi per maturare.
Dopo la schiusa, le ninfe si nutrono e subiscono una serie di 13 mute (o ecdisi).
Adulto
Gli scarafaggi adulti possono vivere fino a un anno in più, durante il quale le femmine producono in media 150 giovani.

Condizioni ottimali per allevare lo scarafaggio americano

Temperatura
Ottimale: - 29 °C (84 °F)

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dati Base per l'allevamento del Rhynchophorus ferrugineus

 

Ciclo vitale
Il ciclo vitale dei punteruoli palmizi è semplice e tutte le fasi (uovo, larva, pupe e adulto) vengono spese all'interno della palma stessa. Il ciclo di vita non può essere completato altrove.

Uova
I punteruoli femma depongono le uova nei fori che realizzano in aree adatte (ad es., Basi di fronde di palma dove si attaccano alla corona di palma) con il loro lungo muso o rostro. Le larve del tonchio si schiudono dalle uova e si insinuano nella palma dove iniziano a nutrirsi.

larve
Le larve attraversano diverse fasi di sviluppo, il numero esatto sembra variare e può essere correlato alla qualità del cibo e probabilmente all'incertezza umana nella classificazione accurata degli stadi larvali.


Larva di Punteruolo di Palma. Sorgente: Luigi Barraco

pupe
Una volta completato lo sviluppo larvale, le larve allo stato pre-pupale filano bozzoli di tessuto dalle fibre di palma all'interno delle quali si impupano. La filatura del bozzolo richiede che le larve vengano incuneate in un substrato sul quale è possibile consentire alla larva di ruotare simultaneamente e far ruotare le fibre di palma in un bozzolo cilindrico a forma di sigaro all'interno del quale si impupano.

Involucro pupale. Sorgente: Luigi Barraco

Adulto
Al termine dello stadio di pupa emergono dai tonchi gli adulti che possono riprodursi all'interno della palma ospitante che occupano per poi disperdersi in nuove aree.
Quando le palme ospiti adatte sono vicine, il volo dell'insetto sembra essere limitato a distanza e gli attacchi alle palme più vicine sono più probabili.
In assenza di palme vicine, i weevil possono percorrere distanze significative, > 20 km in un periodo di 24 ore, per trovare palme ospiti.

Adulto del Punteruolo di Palma. Sorgente: Luigi Barraco

Condizioni ottimali per l'allevamento del Punteruolo di Palma

Densità di allevamento
Sembra che non ci siano epizoozie segnalate che uccidono alte densità di larve di insetti viventi all'interno delle palme (è possibile che queste siano state trascurate perché si trovano all'interno delle palme e sarebbe molto difficile da osservare, ma molte larve e pupe morte sarebbero evidenti se rilevate) (Hoddle, 2013).

Temperatura
Ottimale: 25 ± 2ºC è la temperatura Kaakeh et. (N.d.) Riportata utilizzando i punteruoli palmari posteriori in laboratorio.

Metodi e Materiali per l'allevamento di Punteruoli della Palma

Allevamento in contenitori

Materiale:

Contenitore:
I punteruoli possono essere facilmente cresciuti da uova ad adulti in grandi contenitori rotondi di plastica che normalmente sarebbero usati come bacini per trattenere acqua o mangime per animali.

Tronchi di palma:
Il metodo tradizionale è coltivare direttamente in tronchi o steli di palma. M. Hoddle riferisce: "Un'operazione di allevamento del tonchio nella provincia di Nakhom  Thammarat utilizzava tondi di tronchi di palma (Corypha umbraculifera) di circa 0,33-0,5 m di altezza per l'allevamento. "

Dimensioni:

Contenitore:
M. Hoddle riferisce che gli allevatori di tonchio in Tailandia usano contenitori di + - 30 litri. La FAO riferisce che gli agricoltori in Thailandia usano un contenitore di plastica rotondo di circa 45 centimetri di diametro e 15 centimetri di altezza. M. Hoddle, come la FAO riferisce che gli agricoltori con questi contenitori, possono produrre fino a 2 kg di larve dopo 4 settimane.

Tronco di palma:
I tronchi di palma di cavolo o di sago vengono tagliati a una lunghezza di 50 cm, quindi vengono praticati 10 fori nel tronco (FAO, 2013). Dopo 40-45 giorni è possibile raccogliere le larve del tonchio di palma. La resa totale è di circa 2 kg di larve di tonchio palmate per palma. Lo stesso tronco di palma può essere utilizzato per allevare le larve di punteruoli per la seconda generazione e può essere utilizzato per un massimo di otto mesi.

Dieta artificiale

Segnalato da Gringojay, estratto da Poorjavad et. al, 2009

Ingredienti
500 millilitri (1/2 quarto) di acqua
1.000 gr. Patata
250 gr. carote
250 gr. Farina
20 gr. glucosio
15 gr. agar
4 gr. caseina

Sebbene i pesi degli insetti risultanti fossero inferiori a quelli raccolti in natura, il ciclo di vita dei maschi era di ~ 55-65 giorni e la femmina era ~ 70-102 giorni; le femmine depongono la maggior parte delle uova quando hanno ~ 12-21 giorni e posano ~ 71-103 uova in totale, con un ~ 66-86% di schiuse.

Substrato

Contenitore

A sinistra: materiale della palma che viene macinato per formare un poltiglia di tonchio. Centro: poltiglia di palma immerso in acqua per 3 giorni prima di essere inoculato con punteruoli adulti che depone le uova nel mosto. A destra: larve del punteruolo palustre che crescono in poltiglia. Le fettine di corteccia di palma sono state sollevate per esporre le larve. (M. Hoddle, 2013)

Materiale di palma, o parti centrali di tronchi di palma di sago tagliati meccanicamente (la corteccia esterna viene tagliata via e usata per coprire la poltiglia di palma in bacini.

Trucioli grossolani di materiale palmare e fette di corteccia del tronco di palma sono immersi liberamente in acqua nei bacini. Dopo 3 giorni, l'acqua viene drenata, il mosto viene strizzato a mano per rimuovere l'acqua in eccesso e circa 500 g di cibo per pellet (prodotto con gusci di riso, mais, semi di soia, semi di girasole e arachidi) viene aggiunto al poltiglia e mescolato in.

Agricoltura

Basato sulla ricerca di M. Hoddle:

Allevamento in container

A sinistra: allevamento di punteruolo rosso in Tailandia, solo 1/3 di questo capannone è stato utilizzato per l'allevamento delle larve. Centro: scaffali con larve di punteruolo che allevano contenitori nel capannone di produzione di massa. A destra: la raccolta dai contenitori di allevamento, circa 2 kg di larve di tonchio (M. Hoddle, 2013)

Probabilmente non è necessario un capanno per l'allevamento, purché i contenitori siano protetti dalla pioggia per impedir loro di accumulare acqua in eccesso da eventi di pioggia. Un telone incastrato tra gli alberi può essere sufficiente a fornire riparo da eventi eccessivi di pioggia e sole e consentirà comunque un adeguato flusso d'aria sui contenitori. La poltiglia in cui vengono coltivate le larve è altamente satura e un modesto accumulo di pioggia sarebbe probabilmente tollerabile.

I punteruoli adulti raccolti da palme infestate in natura o allevati in precedenza vengono utilizzati per inoculare i contenitori con poltiglia di palma. Tre coppie maschio-femmina vengono introdotte per contenitore e rimosse dopo 15 giorni.

Gli adulti vengono quindi combinati per formare gruppi di 5 coppie e utilizzati per inoculare nuovi contenitori. Gli adulti possono essere scartati dopo due cicli di inoculazione del contenitore. Una volta che gli adulti vengono aggiunti ai contenitori, la poltiglia viene coperta con le fette di corteccia del tronco di palma imbevute d'acqua che sono state rimosse prima di macinare il cuore del tronco di palma del sago. Queste fettine di corteccia forniscono una copertura protettiva per i tonchi adulti in modo che non volino via e in seguito forniscano il substrato e le lunghe fibre di palma necessarie per la filatura del bozzolo da parte delle larve mature.

Una volta che gli adulti vengono aggiunti ai contenitori, la poltiglia viene coperta con le fette di corteccia del tronco di palma imbevute d'acqua che sono state rimosse prima di macinare il cuore del tronco di palma del sago. Queste fettine di corteccia forniscono una copertura protettiva per i tonchi adulti in modo che non volino via e in seguito forniscano il substrato e le lunghe fibre di palma necessarie per la filatura del bozzolo da parte delle larve mature.

Allevamento nel tronco di palma

A sinistra: tagliare tronchi di palma da utilizzare per l'allevamento di punteruoli di palma. A destra: tronchi di palma inoculati con punteruoli di palma in Tailandia (M. Hoddle, 2013)

I singoli tondi sono stati posizionati sotto strutture cromatiche costruite in modo rozzo e sulla sommità di ogni tondo la poltiglia fermentante è stata messa a una profondità di circa 2-3 cm. I punteruoli palmizi adulti sono stati posti sul poltiglia e poi coperti con lembi di corteccia di palma che sono stati spinti fermamente nel poltiglia, fornendo così uno spazio protetto per gli adulti che vivono, nutrono e depongono le uova. Per questo allevamento non è necessaria alcuna preparazione di tronchi di palma oltre all'applicazione di poltiglia di palma e pezzi di corteccia. Dopo circa 3 mesi, il primo raccolto di tonchio è pronto per essere raccolto e ogni palma rotonda può produrre larve fino a 6 mesi per una produzione totale di circa 3 kg di larve.

Stime sulla produzione di allevamenti di Punteruoli delle Palme

Le seguenti informazioni si basano sulla ricerca sul campo in Tailandia da M. Hoddle (University California Riverside) descritta nell'articolo Entomophagy: Palm Weevils for Food. L'articolo può essere trovato qui.

Dopo circa quattro settimane (la raccolta può iniziare già 17-20 giorni dopo l'inoculazione con gli adulti) le larve sono pronte per essere raccolte e ogni contenitore da 30 litri può produrre fino a 2 kg di larve (1 kg = circa 150 grandi larve di tonchio)

Presso la fattoria del tonchio nella provincia di Songkhla, i contenitori di larve di tonchio palmare sono stati impilati su scaffali in un magazzino di stoccaggio a blocchi di calcestruzzo (il capannone mancava di temperatura, umidità e controllo della luce). Lo spazio di archiviazione, di circa 30 m2, conteneva 130 cassonetti impilati verticalmente in colonne di 2-3 contenitori sugli scaffali. Una stima approssimativa basata sui dati sopra riportati suggerisce che se ogni bidone producesse 2 kg di larve a 250BHT / kg, ciò produrrebbe 260 kg / mo 65.000BHT (o circa $ 2,000US assumendo che tutte le larve siano vendute), il che equivale a un ritorno di circa $ 24US / m2 di spazio di allevamento.

Le statistiche di produzione non sono state verificate durante questa gita, ma il prezzo per kg di larve citato dagli allevatori di tonchio era consistente intorno ai 250BHT / kg. La produzione di massa del tonchio di palma sembrerebbe molto redditizia, ma i rendimenti realizzati potrebbero essere inferiori a quelli stimati qui a causa della domanda variabile. Un secondo agricoltore della provincia di Nakhom Si Thammarat ha indicato che le vendite giornaliere potrebbero variare molto, passando da 0-1 kg al giorno a 10+ kg al giorno se si osservano feste e festività religiose. Anche i costi di infrastruttura per alloggiare i contenitori di allevamento potrebbero essere molto bassi.

Allevamento di palme

I seguenti dati si basano sul rapporto della FAO bestiame a sei zampe: allevamento di insetti commestibili, raccolta e commercializzazione in Tailandia

Il costo di produzione per chilogrammo di larve di tonchio palmare allevate in tronchi di palma da sago è di circa 20 THB / chilogrammo. Un gambo di palma (lunghezza 50 centimetri) può produrre 2-3 kg / tronco. Il prezzo di vendita è THB200-250 / chilogrammo. Pertanto l'utile netto è di circa 180-130 THB / kg. Gli allevatori utilizzano in media da 350 a 400 tronchi di palma per l'allevamento del punteruolo. L'utile netto per ciclo di raccolta (da 35 a 45 giorni) può aggirarsi intorno a 1403 000-164000 THB.

Generale

Oltre a produrre cibo, l'allevamento di palmizi ha molti sottoprodotti molto utili che possono essere venduti. In primo luogo, la poltiglia usata per allevare i punteruoli può essere venduta come compost per modificare i terreni. In secondo luogo, il mosto speso se installato in apposite aree di stoccaggio può essere lasciato a drenare e questa "acqua" può essere raccolta e venduta come fertilizzante, simile al fertilizzante vermifugo raccolto dagli impianti di compostaggio a vite senza fine. In terzo luogo, nel caso di utilizzo di tronchi di palma per l'allevamento, i tronchi di palma scavati possono essere ripuliti e venduti come contenitori per piante in crescita.

Riferimenti:

FAO, 2013. Animali a sei zampe: allevamento, raccolta e commercializzazione di insetti commestibili in Tailandia.

M. Hoddle, 2013. Entomofagia: allevamento di tonchi di palma per alimenti. (online) Disponibile a questo indirizzo

N. Poorjavad et. al, 2009. Allevamento in laboratorio e alcuni caratteri biologici del punteruolo rosso, Rhynchophorus ferrugineus (Col., Dryophthoridae) sulla dieta semi-artificiale.

W. Kaakeh et. al, n.d. Allevamento di massa del punteruolo rosso, Rhynchophorus Ferrugineus Oliv., Su Sughero e diete articolari per studi di laboratorio: illustrazione della metodologia.

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Dati base sull'allevamento del Baco da Seta Commestibile

Ciclo di vita

Il Baco da seta (Bombyx mori) è il bruco di una falena il cui bozzolo viene usato per fare la seta.

uova
Una farfalla di baco da seta femmina depone in genere circa 500 uova gialle (Johnson, 1982). Le uova hanno una consistenza simile a colla che le rende aderenti a qualsiasi cosa il tocchi. Le uova si schiudono a 25 ° C dopo circa 10 giorni (Nayar, 1963). I bachi da seta si schiudono facendo un buco nel rivestimento morbido delle loro uova.

larve
Quando le uova si schiudono le larve sono lunghe meno di 3 millimetri, con grandi teste nere e corpi coperti di peli. Poiché i bachi da seta sono una specie addomesticata, sono completamente dipendenti dalla cura umana. . Nayar scrive in un articolo di metodi pratici per l'allevamento del baco da seta (1963): "Una delle caratteristiche notevoli del baco da seta è la sua completa dipendenza dalla cura umana, a dimostrazione della domesticità completa delle specie. I bachi da seta sono stati modificati così tanto dalla domesticazione che, anche se fossero stati rilasciati in un bosco di gelsi, probabilmente non avrebbero potuto nutrirsi da soli. (Johnson, 1982)

Per questo motivo è importante fornire condizioni di temperatura ottimali: pulita, asciutta, ariosa e costante (25nC). Il cibo deve essere cambiato due volte al giorno, le larve più giovani ricevono foglie tritate e le larve più vecchie devono essere integre fino alla successiva alimentazione. In una fattoria di seta, i bachi da seta appena schiusi sono posti su tavoli di alimentazione tra cumuli di foglie di gelso tritate (Johnson, 1982). Anche con le loro gambe deboli, i bachi da seta possono ottenere un buon pasto.

Il baco da seta passa attraverso cinque fasi larvali. Alla fine di ogni fase si verifica un periodo di riposo che dura circa un giorno. Durante il resto il baco da seta rimane immobile con la testa sollevata in aria. La pelle, si divide e avviene la muta. Il tempo tra le mute è di circa cinque giorni (Barufaldi, 1974). Dopo la muta finale, la quinta fase, le larve sono mature, lunghe circa 8 cm. Ora entreranno in un palcoscenico finale che durerà circa otto giorni. Durante questo periodo consumeranno molte volte il loro peso per nutrimento.

Dopo il loro ultimo e quinto stadio, i bachi da seta smettono di mangiare e sono pronti a iniziare a preparare i loro bozzoli. Ci vogliono almeno 2 giorni prima che un baco da seta faccia il suo bozzolo (Johnson, 1982).

pupa
Nella protezione del suo bozzolo, un baco da seta si trasforma in una pupa. Sotto la pelle è un morbido corpo giallastro che ha una forma completamente diversa. Questa è la pupa. Il corpo inizierà ora a passare attraverso i grandi cambiamenti che lo trasformeranno in una falena adulta.

adulto
Dopo circa tre settimane nel suo bozzolo (Johnson, 1982) la pupa vuole diventare una falena adulta. La falena deve lavorare sodo per uscire dal guscio, sembra una falena e una farfalla adulta, non ha denti da mordere attraverso il bozzolo. La falena utilizza uno speciale liquido che ammorbidisce e dissolve la seta in modo che la falena possa farsi strada attraverso il bozzolo. Le falene del baco da seta immediatamente dopo l'emergenza cominciano a deporre le uova quasi subito. Le femmine depongono le uova su tutto ciò che ha una superficie ruvida (carta da filtro). L'adulto vive fino a 25 giorni e non ha bisogno di cibo o acqua (Barufaldi, 1974).

Condizioni ottimali per l'allevamento di Bachi da Seta Commestibili

Temperatura

minima:

Rahmathulla (2012) menziona che a 20 ° C tutte le attività fisiologiche sono ritardate, specialmente nelle prime fasi; di conseguenza, i vermi diventano troppo deboli e suscettibili a varie malattie.

Ottimale: dati basati su rapporti di Rahmathulla (2012) e Rajan (1996)

Incubazione1. instar2. instar3. instar4. instar5. instarSpinningConservazione
25°C28°C27°C26°C25°C24°C25°C25°C

Se i bachi da seta sono allevati a una temperatura tale è assolutamente necessario nutrirli con foglie nutritive ricche in quantità sufficiente. Se la qualità e la quantità delle foglie sono insufficienti, è necessario abbassare la temperatura di un grado in ciascun istar (Rajan, 1996)

massimo:

Sopra i 30 ° C se si vuole influenzare direttamente la salute dei vermi (Rahmathulla, 2012)

umidità

L'elevata umidità rende breve la durata del periodo di crescita dei bachi da seta, accelerando l'esercizio fisiologico. (Rajan, 1996)

Umidità Ottima: Rahmathulla (2012), Gov. of India (n.d) e Rajan (1996):

Incubation1. instar2. instar3. instar4. instar5. instarSpinningConservazione
75%-80%85%85%80%75%70%70%80%

luce

I bachi da seta sono fotosensibili e hanno la tendenza a gattonare verso la luce fioca. A loro non piace né la luce né la completa oscurità. L'allevamento dei bachi da seta in luce continua ritarda la crescita. Rajan et al. segnala che i bachi da seta richiedono un periodo minimo di 16 ore di luce al giorno. Il caso dei bachi da seta allevati nelle condizioni del peso dei bozzoli e del guscio di bozzolo diventa più pesante di quello delle larve allevate in condizioni buie.

Rahmathulla (2012) riferisce che i vermi in età avanzata sopravvivono meglio in 16 ore di luce e 8 ore di buio. Tuttavia, il verme di giovane età preferisce l'oscurità di 16 ore e il periodo di luce di 8 ore.

Riferimenti

  • Rahmathulla V. K., 2012. Management of Climatic Factors for Successful Silkworm (Bombyx mori L.) Crop and Higher Silk Production: A Review
  • Government of India, N.D. Silkworm rearing houses.
  • Rajan R.K., Akiyoshi Muroga & R. K. Datta, 1996. Manual on Rearing Silkworms.
  • Johnson S.A., 1982. Silkworms.
  • Barufaldi J.P., 1974. Rearing Silkworms in the Classroom
  • Nayar J.K., 1963. Practical Methods of Year-Round Laboratory Rearing of the Silkworm, Bombyx mori

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dati Base sull'allevamento dell'hermetia illucens

Condizioni ottimali sull'allevamento dell'hermetia illucens

Temperatura

Minimo: 0 ° C per non più di 4 ore (UNC, 2013)

Ottimale: da 25 ° C a 30 ° C. Per l'accoppiamento, la temp ottimale. è 27,8 ° C (UNC, 2013)

Massimo: 45 ° C (UNC, 2013)

Umidità

Le larve del soldato nero si sviluppano più rapidamente al 70% di umidità. Il tasso di perdita di peso per il BSFL aumenta con la diminuzione dell'umidità. L'umidità ottimale per l'accoppiamento delle mosche nere è intorno al 30-90%. È molto importante monitorare l'umidità per l'allevamento e l'allevamento in cattività. Abbiamo scoperto che è particolarmente importante mantenere il mezzo di alimentazione delle larve a un livello adeguato di umidità - non così secco da cementare le larve nel mangime, e non così bagnato da non poter respirare attraverso i pori del loro esoscheletro. (UNC, 2013)

Leggero

Gli SFL non sopravvivono bene alla luce diretta o in condizioni estreme di asciutto o bagnato. Preferiscono avere 8 - 9 pollici di profondità nella loro fonte di cibo. Se sono troppo al di sotto della superficie, eseguiranno una piccola bioconversione. Le mosche femmine evitano qualsiasi sito anaerobico quando cercano di deporre le uova. (UNC, 2013)

Metodi e Materiali

Le operazioni da medio a piccola scala comprendono allevamenti zootecnici a pascolo libero, aziende agricole che hanno un mix di animali o abitazioni residenziali con rifiuti domestici e / o compost. Per un funzionamento da medio a piccolo, un approccio modulare sarà più efficace, consentendo all'operazione BSFL di essere facilmente scalabile. Ogni unità modulare viene definita una vasca di raccolta.

1 I materiali per una vaschetta di raccolta includono un secchio di plastica (> 20 galloni, a seconda della quantità di rifiuti disponibile), 2 tubi in PVC x 10 ', 2 raccordi a gomito in PVC a 90 gradi e un secchio di raccolta da 5 galloni.

2 Il costo di ogni vaschetta è di circa $ 60. Un'alternativa è l'acquisto di un sistema pre-made chiamato BioPod che viene venduto a circa $ 200.

Per costruire una vasca, tagliare due sezioni uguali di tubo in PVC in modo che le larve possano spostarsi dal centro della vasca, dal lato della vasca (attraverso un foro tagliato nella plastica) e in un secchio di raccolta. Il tubo in PVC dovrebbe sporgere di circa sei pollici dalla vasca. Dall'estremità sporgente, posizionare l'articolazione del gomito e una piccola sezione di PVC per raggiungere il bordo del secchio di raccolta. Tagliare i 6 pollici inferiori del PVC a metà lungo la lunghezza del tubo per creare un'apertura più ampia per l'ingresso delle larve. L'obiettivo è di far cadere la migrazione BSFL nel secchio di raccolta da 5 galloni, dal quale non possono uscire. La vaschetta deve essere riempita manualmente con una fonte di cibo. Durante il riempimento, assicurarsi che l'estremità aperta del PVC si trovi al di sopra del livello del letame, in modo che BSFL possa accedere facilmente al punto di uscita.

Riferimenti
University of North Carolina: Institute for the Environment, 2013. The Black Soldier Fly _How-to-Guide. _

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dati Base sull'allevamento del Tenebrio Molitor

Ciclo Vita

Il ciclo di vita dei vermi del pasto può essere suddiviso in 4 fasi, vale a dire uovo, larva, pupa e coleottero. L'intero ciclo di vita dei vermi del pasto varia da 19 a 31 settimane.

Le uova si schiudono in larva.
Le larve scavano sotto la superficie del grano e subiscono una serie di mute (da 10 a 20, una media di 15), liberando il loro esoscheletro.
L'ultima muta si verifica circa tre mesi dopo la fase dell'uovo. I vermi appena muti sono bianchi e l'esoscheletro non si è indurito in modo che possano essere più digeribili.
Le larve (vermi) completamente cresciute sono di colore bruno dorato e lunghe da 0,98 a 1,38 pollici (2,50 a 5 cm), con circa 200 pesi di vermi circa un'oncia (28,35 g).
Le larve vengono in superficie. Diventano morbidi e paffuti, smettono di muoversi, si piegano a forma di "C" e si trasformano in pupe bianche nude che diventano marrone gialle dopo un giorno.
Le pupe non mangiano o si muovono molto.
Lo scarafaggio adulto si sviluppa dopo 6 o 24 giorni (o più) dalle pupe. Inizialmente, il coleottero è bianco / beige chiaro con un guscio morbido, quindi si scurisce e si indurisce fino a diventare rosso, marrone e infine diventa marrone scuro / nero dopo circa 2 - 7 giorni. Il coleottero ha una lunghezza da circa mezzo quarto a un pollice (1,25-1,90 cm). I maschi e le femmine sono visivamente indistinguibili.
I coleotteri depongono le uova 9 a 20 giorni dopo l'emergenza. Si posano per 2 o 3 mesi e poi muoiono. Ogni femmina scarabeo depone circa 275 piccole uova bianche a forma di fagiolo - circa 40 al giorno. Le uova si vedono raramente perché sono appiccicose e si rivestono rapidamente nel substrato.
L'incubazione delle uova richiede da 4 a 19 giorni (in media 12).
Il ciclo ricomincia quando le uova si schiudono in larve, il che potrebbe non essere facile da vedere per diverse settimane. Tra 4 e 6 settimane saranno lunghi circa 0,5 pollici (1,25 cm).

Fecondità

Ogni scarabeo femmina può deporre fino a 500 uova.

Fonte 1: La femmina deposita una media di 400-500 uova a forma di fagiolo, appiccicose e bianche. Le uova hanno una lunghezza di 1,7-1,8 mm e una larghezza di 0,6-0,7 mm. Il tempo di incubazione. è influenzato dalla temperatura, l'optimum è di 2 settimane a 25 ° C (Ghaly e Alkoaik 2009).
Fonte 2: 160 uova / femmina (Oonincx e de Boer 2012).
Fonte 3: i coleotteri depongono più uova quando l'umidità relativa è più alta - idealmente il 70% (il 55-80% è buono) "(Exotic Nutrition 2009).

incubazione

La temperatura ottimale di incubazione è di 25 ̊C - 27 ̊C, in cui lo sviluppo embrionale dura 4-6 giorni (larve di vermi della farina (Tenebrio molitor L.) come nuovi alimenti europei 2013)

Condizioni Ottimali allevamento Tenebrio Molitor

Densità dei vermi

larve

Da X a Y individui per cm2

pupe

Da X a Y individui per cm2

scarafaggio

Da X a Y individui per cm2

Mantenere le condizioni abiotiche

Temperatura

Minimo: riportato a partire da 20 ° C, Martin et al. (1976)
Ottimale - da 25 a 27 ° C
Massimo - 40º C - 35º + riportato come "instabile" e 40º con conseguente morte imminente, Martin et al. (1976)
I vermi di farina potrebbero aver bisogno di riscaldamento durante i mesi più freddi dell'anno per mantenere la colonia produttiva ed evitare la morte. Alcuni agricoltori usano stuoie elettriche sotto i vassoi dei vermi per mantenere la temperatura nell'intervallo ottimale per la specie. Un'alternativa economica alla stuoia di calore è bianca per tutte le stagioni, con luci natalizie interne / esterne. Possono dare 85º Farenheit (30ºC), venire in 50 a 100 grappoli di lampadina e usare l'elettricità minima. Per più calore uniforme mettere luci di Natale in 2 - 3 pollici di sabbia sotto i cassonetti di vermi della farina. Se non è possibile ottenere sabbia pulita uniforme o è più conveniente, utilizzare la lettiera standard per posizionare i fili di luce.

Umidità

Minimo - 13%
Ottimale
Massimo - 70%
Alcuni studi hanno riportato che con l'umidità vicino al 70% dei vermi pasto crescono più grandi.

Luce

Posto buio (non serve esposizione al sole)

Metodi e Materiale per l'allevamento del Tenebrio Molitor

Materiale

I vermi di farina possono essere sollevati in contenitori di legno o di plastica. Ogni materiale ha i suoi vantaggi e svantaggi, ma è quasi consensuale che l'uso di bidoni di plastica sia migliore data la loro durata, peso leggero e impermeabilità. I contenitori di legno possono anche essere più suscettibili alla proliferazione di funghi e batteri.

Dimensioni

I vermi di farina si adattano facilmente essendo in grado di prosperare in contenitori di quasi tutte le dimensioni.

Aerazione

È importante consentire la circolazione dell'aria ai contenitori dei vermi della farina. I fori possono essere fatti sui lati e / o sulla parte superiore dei contenitori. I fori non devono essere larghi, infatti dovrebbero essere più piccoli del diametro delle larve.

Una pratica comune è quella di tagliare o praticare fori abbastanza grandi nei lati superiore o superiore del contenitore (diametro di 1 "/ 2,5 cm) e quindi coprire il foro con schermatura (come un normale schermo in acciaio o vetroresina che può essere acquistato in rotoli)

Borse

L'uso di e presto alcune prove saranno fatte ed i risultati saranno incorporati in questa guida. Per maggiori informazioni, clicca qui.

Le borse sono tubi di rete fine (retina antizanzare non-see-um) con una striscia di tessuto in nylon (come quella usata da alpinisti e slackliner) cuciti su un lato dell'apertura, rotolati alcune volte e poi chiusi alla fine nei cappi che impediscono la fuga degli insetti e facilitano l'impiccagione.

Substrato

Gli articoli più comuni includono carota, mais (grano e farina), avena (crusca e grano), arachidi, patate, latte alimentare, segale (crusca, farina e grano), segatura, soia (farina e grano) e grano (crusca, grano e farina). Diverse combinazioni di ingredienti sono utilizzate con successo per aumentare i vermi pasto, e possono variare in base alla disponibilità e al prezzo.

Altri oggetti

Alcuni agricoltori scelgono di mettere casse per uova o rotoli di carta igienica all'interno degli habitat dei vermi da pasto, dato che spesso cercano questi oggetti quando sono in cattività. Nonostante ciò, le larve dei vermi da pasto spesso fanno buchi nel cartone, che può contenere tracce di sostanze chimiche che alla fine potrebbero danneggiare i vermi e i loro consumatori.

Un'altra pratica raccomandata da alcune fonti (http://tnfarchives.nofa.org/?q=article/how-culture-mealworms e http://www.sialis.org/raisingmealworms.htm) è quella di posare un pezzo di tela sopra la superficie della lettiera per fornire un nascondiglio continuo per le larve. Bisogna stare attenti a usare la tela non trattata: molta tela viene trattata con pesticidi o altre sostanze chimiche per proteggerla e il suo contenuto è dovuto alla putrefazione e, naturalmente, agli insetti. Sebbene questa pratica possa funzionare bene su piccola scala, si aggiunge alla manodopera necessaria per la pulizia, lo smistamento, la raccolta in aggiunta all'aggiunta ai costi materiali dell'habitat.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dati sul Grillo Domestico

Ciclo vitale
Il ciclo di vita del grillo domestico può essere suddiviso in 3 fasi: uovo, ninfa e adulti. Ci vogliono dai 40 ai 45 giorni per passare dall'uovo all'età adulta (FAO, 2014) e l'intero ciclo di vita dura da 2 a 3 mesi in allevamenti con temperatura variabile da 26 ºC a 32 ºC. Alla muta finale, i grilli femmina pesano in media 400 + - 14 mg mentre i maschi 368 + - 5 mg (Clifford, 1990).

Uova da cova:
A 30 ºC, le uova si schiudono dopo 13 giorni e diventano ninfe (Clifford, 1977). Tuttavia, il tempo di incutbazione dipende dalle condizioni dell'allevamento. Clifford (1977) conclude nel suo documento di ricerca che: "Il tempo di incubazione delle uova è inaccettabilmente lungo a temperatura ambiente. Stone (1953) ha schiuso uova in 30 giorni a 27 ° C, Kemper (1937) dà un tempo di incubazione di 56-84 giorni a temperatura ambiente (non specificato), e Busvine (1955) ha scoperto che la durata dell'incubazione era di 46-51 giorni a 23 ° C. Troviamo un periodo di incubazione consistente di 13 giorni a 30 ± 0,5 ° C. "

Periodo della ninfa:
Le ninfe subiscono una serie di mute prima di raggiungere la loro età adulta dopo 6-8 settimane (FAO, 2014). Il numero di mute nello sviluppo normale è stato segnalato variabile tra 6 e 12.

Patton (1978) riferisce che la quantità di instars era 10, dopo aver fotografato le ninfe per 45 giorni. Mentre Clifford (1990) riporta che la quantità di instars è 8-9, e Nix e Bass (1973) hanno concluso che ci sono 6 instars.

Età adulta:
Le femmine non depongono le uova se non sono accoppiate. Dopo aver raggiunto l'età adulta, le femmine sono in grado di accoppiarsi entro 2 giorni. Tuttavia, le femmine inizieranno a deporre le uova il 9 ° giorno della loro età adulta (Clifford, 1990). La quantità di uova che le femmine depongono dipende dalle condizioni.

Secondo Clifford (1990) le femmine depongono circa 95 uova al giorno, ma deporranno 55 uova al giorno nel periodo di deposizione delle uova fino alla morte, e le femmine accoppiate possono depositare fino a 3000 + - 245 uova durante la vita adulta. Tuttavia, Flukkerfarm menziona nella sua guida di biologia del grillo che una singola femmina farà una serie di 50-100 uova ogni 2-3 giorni per un periodo di due mesi.

Il ciclo ricomincia, dopo un periodo di incubazione di 13 giorni in condizioni ottimali.

Condizioni Ottimali del Grillo Domestico

Densità dei grilli
C'è un limite al numero di grilli che possono essere tenuti in una data area senza incorrere nell'affollamento. Una mortalità più elevata esiste quando i grilli hanno una quantità limitata di spazio. Patton (1978) conclude che ogni grillo dovrebbe avere 2,5 cm2 di spazio per l'esplorazione e per avere un tasso di mortalità ridotto al minimo.

Temperatura
Minimo: 25 ° C (sotto i 25 ° C, lo sviluppo è molto prolungato e la sopravvivenza è bassa) (Busvine, 1955)

Ottimale: 26 ° C-32 ° C (ottimale 30 ° C) (Clifford, 1990)

Massimo: superiore a 35 ° C (temperatura superiore a 35 ° C causa quasi il 100% di mortalità) (Clifford, 1990)

Umidità
Ottimale: meno del 50%

Rapporto naturale giorno-notte
Utilizzare una luce come fonte di calore non è ottimale. Si è constatato che quando si utilizza una luce per il riscaldamento e quindi per 24 ore di luce, si schiudono pochissime uova.

 

Riferimenti

  • _Clifford C.W. et al., 1978. Rearing Methods for Obtaining House Crickets, Acheta domesticus, of Known Age, Sex, and Instar
  • FAO, 2014. Edible insects in Lao PDR: building on tradition to enhance food security
  • Nix, P. M., and M. H. Bass, 1973. Biological and toxicological notes on the house cricket.
  • J. R. Busvine et al., 1955. Simple methods for rearing the cricket (Gryllulus Domesticus L.) with some observations on speed of development at different temperatures.
  • C. W. Clifford & J. P. Woodring, 1990. Methods for rearing the house cricket, Acheta domesticus (L.), along with baseline values for feeding rates, growth rates, development times, and blood composition
  • R. L. Patton, 1978. Growth and Development Parameters for Acheta domesticus
  •  
  •  
  •  
  •  
  •